Matteo Zappile

Nasce in Campania, in un piccolo paesino del salernitano, muove i suoi primi passi in ristorazione partendo dalle piccole sale. Il percorso di studi alberghieri lo porta a Cortina, all’Hotel Bellevue, a soli 14 anni, da lì in poi è un susseguirsi di esperienze e di emozioni. Inghilterra, Sicilia, Toscana e soprattutto la costiera amalfitana all’ Hotel Palazzo Sasso *****L nel suo ristorante Rossellinis** dove comincia il percorso da Sommelier.


Nel 2014 Miglior Sommelier d’Italia attento alle birre per il Gambero Rosso, nello stesso anno la sua carta dei vini riceve il premio come Miglior Carta delle Bollicine d’Italia per L’espresso.


Negli anni a seguire Matteo diventa prima degustatore ufficiale italiano di caffè Inei, poi docente e degustatore ufficiale italiano per l’Ais.

Nel 2016 arriva la qualifica di Sommelier del Sakè per la SSA ed infine viene premiato come “Miglior Sommelier d’Italia” da la guida l’Espresso edizione 2017.

Il percorso continua nel 2018, la rivista Food and Travel gli assegna il premio come Miglior Maitre d’Italia dell’anno.

Nel 2019 consegue il Master all’Università Luiss Business School in FeB Management e

nello stesso anno diventa Grand Officier dell’Ordre Coteaux de Champagne

Segretario Generale e co- fondatore di Noidisala

Nel 2020 diventa Gran Maestro d’Arte della Confraternita del Bere Bene